18/12/2011

Cerimonia di donazione dell’Area Sacra di Casara Zebio – Asiago ai Comuni della Sardegna.

Una folla di sindaci in fascia tricolore ha riempito la sala dell’Hotel Mediterraneo in occasione della cerimonia di donazione dell’Area Sacra di Casara Zebio – Asiago ai Comuni della Sardegna che, con i loro cittadini appartenenti alla Brigata Sassari, hanno contribuito al completamento del progetto risorgimentale dell’Unità di Italia durante la Prima Guerra Mondiale (1915 – 1917).

L’evento, inserito all’interno dei festeggiamenti del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, nasce da un articolato e meticoloso progetto di ricerca e studio che vede protagoniste le cittadine venete di Asiago e Foza e quelle sarde di Tempio Pausania, Sinnai e Armungia (Comune capofila), tra loro legate dalle origini e dalla storia della Brigata Sassari.
Oltre ai numerosi sindaci, arrivati da tutta la Sardegna per ricevere l’atto di donazione dell’Area Sacra di Casara Zebio, hanno presenziato alla cerimonia diverse autorità civili e militari. Tra queste, il Sindaco di Armungia, Antonio Quartu, il suo collega di Asiago Andrea Gios, il Colonnello Maurizio Sulig, Comandante del Distaccamento Brigata Sassari, il Prefetto di Cagliari, Giovanni Balsamo, il Vicepresidente della Giunta Regionale, Giorgio La Spisa.
Curata nei minimi particolari l'organizzazione dell'evento alla quale ha collaborato anche il Consorzio Innovazione Pubblica, per gli allestimenti, grafica, stampa, segreteria organizzativa e servizio hostess.

News:
Copyright © J-Service s.r.l.  - P.I. 01005650955
Innovazione Pubblica è composta e amministrata dalle società: NovaEtica soc. coop. - Jservice s.r.l. - Omnias s.r.l.